I Corsi

4 METODOLOGIE PER UNA SUPERVISIONE EFFICACE IN AMBITO SOCIO ASSISTENZIALE

Iscriviti a Pisa merc. 5 dicembre '18, h9 -17, c/o Hotel Repubblica Marinara

 

Introduzione
La cura costante del personale nei servizi dei settori psicosociali, socioeducativi, formativi, riabilitativi e sociosanitari, oltre che tutelarne la condizione psico-fisica, garantisce il raggiungimento ed il mantenimento di alti standard di efficacia ed efficienza del servizio.


Finalità del corso
Fornire quattro strumenti e modalità per la supervisione, applicabili a seconda delle condizioni e degli obiettivi del gruppo:
1 Supervisione sul caso
2 Supervisione del gruppo
3 Supervisione videoregistrata
4 Supervisione per obiettivi negoziati dal gruppo


Destinatari
Tutti coloro che a vario titolo coordinano e supervisionano gruppi di lavoro – coordinatori, responsabili servizi, infermieri capo-sala, operatori con funzioni di coordinamento, psicologi, assistenti sociali, etc.
8 crediti ECM per figure sanitarie mediante 1 corso FAD in omaggio
Previsti 7 crediti assistenti sociali


Docente
Dott. Pietro Di Lena, psicologo clinico.


Prezzo
85euro+iva se dovuta - 80euro X iscrizioni multiple: lezione, dispense, attestato, coffee break. Per iscrizioni di privati l'iva non viene applicata. 70euro: studenti e stagisti.
Il pagamento a mano o tramite bonifico, anche successivamente alla partecipazione.
Estremi di pagamento forniti dopo l'iscrizione.


Per iscrizioni e info
Cliccare in alto sulla data scelta o scrivere a formazionelavoro@copernicocs.it
o chiamare il n. 0422/306792


Programma - 8h:
A seguito della descrizione e analisi di ogni modalità di supervisione, verranno affrontati i seguenti aspetti:
- Punti di forza;
- Quando non è utile;
- Esperienze ed esempi a confronto.

1) Supervisione sul caso
- Analisi del soggetto portatore del disagio e storia familiare;
- Analisi del primo contatto;
- Strutturazione del progetto;
- Gli sviluppi;
- Esiti ed eventuali prospettive;

2) Supervisione del gruppo
- Narrare il contesto: il prodotto-servizio come oggetto di lavoro
dell’operatore e degli attori sociali del sistema di cui egli fa parte;
- Leggere e analizzare le dinamiche di gruppo e i processi interpersonali ai
fini del raggiungimento di finalità prestabilite;
- Comprendere e contenere propri e altrui vissuti emotivo-affettivi
problematici ed ansietà legate alle difficoltà tipiche del lavoro;
- Punti di forza;
- Quando non è utile;
- Esperienze ed esempi a confronto.

3) Supervisione videoregistrata
- Il tutoraggio e la revisione di condotte, comportamenti e atteggiamenti
mirate al miglioramento complessivo delle pratiche operative;
- Lavorare sulla percezione di sé: dal linguaggio non verbale ai processi di
auto-analisi;
- Una modalità formativa per “non esperti” ed “esperti” di rivivere e
rivisitare gli interventi;
- Punti di forza;
- Quando non è utile;
- Esperienze ed esempi a confronto.

4) Supervisione per obiettivi negoziati dal gruppo
- Far emergere le dimensioni lavorative maggiormente critiche per scegliere i
temi oggetto della supervisione;
- Definizione del “contratto” di supervisione;
- L’agire professionale, la metodologia, le strategie e gli strumenti adottati
per il raggiungimento degli obiettivi;
- Costruzione di buone prassi di intervento;
- Punti di forza;
- Quando non è utile;
- Esperienze ed esempi a confronto.

4 METODOLOGIE PER UNA SUPERVISIONE EFFICACE IN AMBITO SOCIO ASSISTENZIALE

Visite: 1744


TIROCINIO PRESSO I PROFESSIONISTI

Servizio gratuito per mettere in contatto il praticante-tirocinante con uno studio che possa accoglierlo.

Ricerca tra le offerte di TIROCINIO